Get Adobe Flash player

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO: COMPENSAZIONE CREDITI TRIBUTARI E NUOVO LIMITE PER VISTO CONFORMITA’ GRAVI ANOMALIE NEL FUNZIONAMENTO DELLE PROCEDURE INFORMATICHE DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

Sulle novità introdotte con il D.L. n.50/2017 in materia di visto di conformità e utilizzo in compensazione di crediti tributari, ieri l’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 57/E e conseguente comunicato stampa, ha inteso fornire chiarimenti con particolare riferimento alla decorrenza delle nuove norme, che introducono per la compensazione di crediti superiori a 5mila euro l’obbligo del visto di conformità.

Ciò che i professionisti riscontrano è che purtroppo le parole di chiarimento dell’Amministrazione Finanziaria sono smentite dal funzionamento del sistema telematico della stessa Agenzia che presenta evidentemente delle anomalie.

Nella sua nota l’Agenzia delle Entrate, infatti, afferma che l’applicazione del nuovo limite delle compensazioni interessa le dichiarazioni presentate successivamente alla data del 24 aprile 2017 e che, pertanto, per i crediti derivanti da dichiarazioni già presentate entro il 23 aprile, prive del visto di conformità, restano applicabili le regole precedenti, in forza delle quali le deleghe di pagamento riferite a tali crediti non possono essere scartate.

Purtroppo diversi sono invece i casi in cui deleghe di pagamento che utilizzano in

compensazione crediti per importi superiori a 5mila euro e comunque inferiori a 15mila euro, derivanti da dichiarazione presentate entro il 23 aprile, vengono scartate dal servizio telematico Entratel per mancanza del visto di conformità.

E’ evidente che la procedura telematica sta funzionando in modo difforme rispetto a quanto stabilisce la norma, con grave danno per i cittadini contribuenti e per i professionisti intermediari, costretti, ancora una volta, a fare i conti con ritardi e inefficienze.

All’Amministrazione Finanziaria le scriventi Associazioni nazionali degli iscritti all’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili chiedono di intervenire con estrema tempestività per assicurare il corretto e regolare funzionamento delle procedure informatiche che interessano le compensazioni.

Vincenzo De Maggio

Presidente ADC – Associazione Dottori Commercialisti

Andrea Ferrari

Presidente AIDC – Associazione Italiana Dottori Commercialisti

Marco Cuchel

Presidente ANC – Associazione Nazionale Commercialisti

Amedeo Sacrestano

Presidente ANDOC - Associazione Nazionale Dottori Commercialisti

Giuseppe Diretto

Presidente UNAGRACO – Unione Nazionale Commercialisti ed Esperti Contabili

Fazio Segantini

Presidente UNGDCEC – Unione Nazionale Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili

Domenico Posca

Presidente UNICO – Unione Italiana Commercialisti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information